Skip Navigation Links
menùExpand menù

  • Monumenti, aree archeologiche, parchi naturali, da nord a sud.

  • Siti archeologici, mare cristallino a sud e nelle isole.

  • Monumenti aree archeologiche, un paesaggio interno intatto.

  • Paesaggi stupendi. La Corsica in camper.

  • Il paese delle biciclette e dei mulini a vento.

  • Il deserto, le oasi e il lago salato.

www.arcipelagoverde.it

Kairouan

Tunisia  viaggio capodanno2011
Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan: campeggio governativo Kairouan

All’ora stabilita con Omrane, iniziamo la visita in città. Entriamo nel souk, ci fa vedere l’antico sistema di pescaggio dell’acqua, cioè il pittoresco Bir Barrouta: antico pozzo di acqua sacra pescata da una “noria” una grande ruota con brocche di porcellana azionate da un dromedario che fa girare la ruota.

Un’atmosfera particolare impregna i vecchi quartieri. Una bancarella vende pacchi di pane di varie forme, dei bignè di miele e pasta di datteri (con tante vespe sopra), altri prodotti di artigianato locale. Kairouan è soprannominata la città delle trecento moschee, è la quarta città santa dopo la Mecca, Medina e Gerusalemme.

Omrane ci fa visitare la Sidi Saheb, soprannominata “Moschea del Barbiere” che ospita la tomba del compagno del Profeta, qui è conservata una reliqua: tre peli della barba. La moschea è in restauro. E' così chiamata in memoria di Abu Zam'a al Balawi, amico e barbiere del Profeta. Giunto in questa regione con i primi arabi, qui morì in battaglia nel 654.

Della Grande Moschea invece costruita nel 671 è visitabile solo il cortile. Straordinaria è la disposizione geometrica delle colonne. Al centro del cortile c'è un orologio solare che scandisce l'orario della preghiera.

Usciti dal souk entriamo in una zona di artigiani del rame. Nelle loro botteghe eccoli al lavoro: a colpi di martelletto, pazientemente modellano tegami e coperchi dandogli una forma orientaleggiante.

Infine la visita al centro di artigianato dei tappeti, qui ci offrono del tè mentre ci srotolano un campionario di tappeti molto ben fatti, decisamente migliori di quelli che abbiamo visto in altre città, sono tutti fatti a mano, una donna al telaio dà dimostrazione ai turisti.

E’ impossibile sganciarsi dalle insistenze del titolare della bottega che si vanta di avere il marchio di qualità rilasciato dal governo e affisso all’entrata, parla perfettamente l’italiano e dopo una estenuante trattativa prendiamo anche noi un tappeto a meno della metà del prezzo iniziale. Paghiamo in euro, dopo avercelo impacchettato, ci riaccompagnano in auto al campeggio.

Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan Kairouan

Utilizzate la nuovissima App gratuita "Arcipelago Camper" per cellulari e tablet Android: Google Play Store

Parliamo di noi nel web vedere novità: gruppo Facebook ArcipelagoCamper     mandaci una e-mail L'Associazione no-profit Arcipelago persegue le seguenti finalità (Art. 2.):

 Google Analytics visitatori sito

L'utilizzo su altri siti: dei file, dei testi e delle immagini contenute su questo sito, senza preventiva autorizzazione, è espressamente vietata.